Invia tutti gli SMS che vuoi!
SommarioRicerca
PoesieE-Card, Articoli, ScreenSaver, ecc...
Utenti RegistratiArea E-mail

Biodiving: photosub, marine biology, diving school

Ultimo Inserimento:
lunedì 29 gennaio 2018
  Ricerca Semplice  Ricerca Avanzata
Nome Comune  es. Polpo
Genere  es. Octopus
Specie  es. vulgaris

  Descrizioni Categorie

Foronidei
Phoronis
(Phoronis hippocreppia)
Gli organismi appartenenti a questa categoria fanno interamente parte della classe Phoronidea, appunto faronidei e sono tutti esclusivamente marini. Hanno tutti un corpo vermiforme e allungato, vivono in tubi con estremità posteriore ingrossata e una caratteristica corona tentacolare sull’estremità anteriore, sono facilmente confondibili con i policheti che vivono in tubi simili. Il movimento è limitato all’allungamento e allo spiegamento dei tentacoli, oltre che alla veloce ritrazione nel tubo. Si possono ritrovare fissi a costruzioni portuali e a rocce calcaree o infossati nella sabbia anche mista a fango. Possono essere solitari o riuniti in piccoli gruppi che costituiscono formazioni a rete o a tappeto. Presumibilmente hanno una vita media di un anno e la loro crescita è continua. Sono esclusivamente ermafroditi e durante la riproduzione uova e spermatozoi sono affidati all’acqua. Si nutrono prevalentemente di microrganismi come diatomee e protozoi che catturano grazie alle ciglia dei tentacoli e portati verso l’apertura boccale. [Guarda le foto]

Celenterati > Idrozoi
Idrozoo
(Aglaophenia septifera)
Organismi appartenenti al phylum dei Celenterati o Cnidari, possono presentarsi in forma solitaria o coloniale, tutti caratterizzati da un ciclo vitale con alternanza della fase "polipo" e "medusa". Alcune sottoclassi presentano esclusivamente la forma medusoide, che di solito presenta dimensioni microscopiche ed appartiene al plancton. I sifonofori (ad esempio la caravella portoghese Physalia physalis) sono invece Idrozoi coloniali planctonici spesso scambiati per meduse, mentre in realtà si tratta di polipi trasformati per la vita galleggiante. Lo stesso vale per le barchette di San Pietro (Velella velella), che non sono altro che Idrozoi con la fase di polipo fortemente modificata per la vita planctonica. I più noti Idrozoi sono rappresentati dagli Idroidi, piccoli organismi coloniali che possono raggrupparsi in arborescenze e creare organi comuni in forma di tronchi e di rami, attraverso i quali le cavità digerenti di tutti i componenti la colonia sono in reciproca comunicazione. Gli Idroidi possono essere "nudi" (cioè privi di teca) o "tecati": nell’ultimo caso ogni polipo della colonia è alloggiato in un piccolo calice di sostanza solida, all’interno del quale il polipo può retrarsi. In certi Idroidi i membri della colonia si specializzano in particolari funzioni: ad alcuni è assegnato il compito di alimentare la colonia; a tal fine si possiedono bocca e tentacoli. Ad alcuni spetta la difesa per cui sono dotati di batterie di cellule urticanti. Infine ci sono membri della colonia completamente deputati alla riproduzione: elaborano le uova, o meduse, che, insediandosi sul substrato dopo un periodo di vita planctonica, formeranno una nuova colonia di Idroidi. [Guarda le foto]


  Altre Categorie
Ambienti, Relitti ed in molte altre categorie che attiveremo presto, puoi trovare immagini che, pur non trattando di biologia marina, appartengono al Mondo Marino.

  Ricerca in…
Tutte le categorie
Da Classificare
Vegetali
Spugne
Celenterati
Ctenofori
Vermi
Molluschi
Crostacei
Briozoi
Foronidei
Echinodermi
Tunicati
Pesci
Rettili
Mammiferi

  Ricerca in...
Tutti i mari
Mar Mediterraneo
Mar Rosso
Oceano Atlantico
Oceano Pacifico
Indo-Pacifico
Oceano Indiano
Mar Baltico
Mare del Nord

  Ricerca in...
Tutte le categorie
Ambienti
Relitti

Hosted by AstraNet

Copyright © 1999 - 2017. Tutti i diritti riservati.
E' vietata la riproduzione in qualsiasi formato, e su qualsiasi supporto, di ogni parte di questo sito senza l'autorizzazione scritta dell'autore.
Sito realizzato da Mauro ROMANO, fotografie dei rispettivi fotografi.
Service Provider AstraNet