Invia tutti gli SMS che vuoi!
SommarioRicerca
PoesieE-Card, Articoli, ScreenSaver, ecc...
Utenti RegistratiArea E-mail

Biodiving: photosub, marine biology, diving school

Ultimo Inserimento:
lunedì 29 gennaio 2018
  Ricerca Semplice  Ricerca Avanzata
Nome Comune  es. Polpo
Genere  es. Octopus
Specie  es. vulgaris

  Descrizioni Categorie

Celenterati > Gorgonie e Coralli
Corallo
(n.d. n.d.)
Si tratta degli organismi forse più noti ed amati dai subacquei, dato che rappresentano una della maggiori attrattive del paesaggio sottomarino. Le gorgonie e i coralli appartengono al Phylum degli Cnidari e all’ordine dei Gorgonacei. Si tratta di animali coloniali costituiti dalla ripetizione da unità tutte uguali tra loro, i polipi, dotati di 8 tentacoli (da cui il nome della sottoclasse cui appartengono, gli Ottocoralli), generalmente pennati, distribuiti intorno all'apertura della bocca. Osservando il "ramo" di gorgonia molto da vicino si possono notare i polipi aperti con i tentacoli, di solito di colore contrastante con la colonia portante. L'aspetto della colonia è arborescente o cespuglioso: le colonie possono formare ampi ventagli sviluppati su un solo piano e disposti perpendicolarmente alla direzione della corrente. Lo scheletro della colonia è corneo, costituito da una proteina detta “gorgonina”, in cui stanno immerse delle porzioni calcaree, che conferiscono una certa rigidità alla colonia. Il "corallo rosso" (Corallium rubrum), diffuso in tutto il Mediterraneo dai 20 ai 200 metri di profondità, è l’unico gorgonaceo ad avere uno scheletro calcareo: esso è infatti completamente mineralizzato e costituito da carbonato di calcio. [Guarda le foto]

Molluschi > Seppie
Seppia
(N.d. n.d.)
La conchiglia in questo gruppo è ridotta o assente; l'osso di seppia ne è un tipico esempio. Si riconoscono dagli altri cefalopodi per avere il corpo più o meno ovale ed appiattito. Le braccia sono dieci, di cui due più lunghe. Lungo il corpo possono essere presente due pinne laterali più o meno estese. Nei mari italiani sono presenti quasi venti specie di seppie, suddivise in due famiglie: Sepiidae, le seppie propriamente dette, grandi anche qualche decina di cm, e Sepiolidae (più piccole). [Guarda le foto]


  Altre Categorie
Ambienti, Relitti ed in molte altre categorie che attiveremo presto, puoi trovare immagini che, pur non trattando di biologia marina, appartengono al Mondo Marino.

  Ricerca in…
Tutte le categorie
Da Classificare
Vegetali
Spugne
Celenterati
Ctenofori
Vermi
Molluschi
Crostacei
Briozoi
Foronidei
Echinodermi
Tunicati
Pesci
Rettili
Mammiferi

  Ricerca in...
Tutti i mari
Mar Mediterraneo
Mar Rosso
Oceano Atlantico
Oceano Pacifico
Indo-Pacifico
Oceano Indiano
Mar Baltico
Mare del Nord

  Ricerca in...
Tutte le categorie
Ambienti
Relitti

Hosted by AstraNet

Copyright © 1999 - 2017. Tutti i diritti riservati.
E' vietata la riproduzione in qualsiasi formato, e su qualsiasi supporto, di ogni parte di questo sito senza l'autorizzazione scritta dell'autore.
Sito realizzato da Mauro ROMANO, fotografie dei rispettivi fotografi.
Service Provider AstraNet